Categorie
Scalatori

Taglio della vite

Taglio della vite.

La vite è una pianta rampicante, che, lasciato solo, può crescere fino a diverse decine di metri di altezza, fintanto che trova supporto. Grazie alla potatura i cespugli di vite coltivati ​​vengono mantenuti a pezzature rigorosamente controllate. Il taglio della vite è stato curato nei minimi dettagli per centinaia di anni. Esistono anche diverse dozzine di metodi per sganciare il pattino e tagliarlo. Per la viticoltura nelle nostre condizioni, è sufficiente conoscere due o tre metodi.

Un cespuglio di vite curato è costituito da un breve ceppo e talvolta da germogli scheletrici che hanno diversi anni, di solito molto accorciato tagliando. I germogli di due anni sono incorporati sul tronco o sui germogli scheletrici, chiamato un letto, da cui crescono i germogli fruttiferi di quest'anno. Le riprese di quest'anno diventano un letto nell'anno successivo (Lince.).

Lince. Viti in una piantagione commerciale: a - pieniek; b - germoglio perenne; c - caddy.

I germogli biennali, cioè la radice, hanno una corteccia liscia, colorato vivacemente, marrone cenere o marrone. I germogli più vecchi hanno la corteccia grigia, squamoso. La vite porta i suoi frutti sui germogli di quest'anno, che si sviluppano da occhielli ben formati incastonati sul telaio. Le riprese in via di sviluppo di quest'anno hanno una caratteristica disposizione delle foglie, viticci e fiori (Lince.).

Lince. Tralcio di vite di un anno: G – mazzo; P - ciambella, In te, Pp - pasierb; W - stoppino.

Ci sono foglie e infiorescenze nella parte inferiore delle riprese, sopra foglie e baffi. Alcune varietà si ricompongono 1-2 infiorescenze, altro 2-3 infiorescenze o più. Durante l'estate il tralcio di vite può crescere fino a 6 m, ma in pratica non è mai consentito farlo, perché la lunghezza di 2-3 grappoli è sufficiente per la fruttificazione. Il tralcio di vite produce frutti una sola volta. Quando è fruttato, diventa un germoglio scheletrico o viene rimosso.

Man mano che il germoglio cresce in estate, nello stesso anno compaiono germogli prematuri chiamati pasins o figliastri.. Questi germogli non servono, quindi vengono tagliati in estate. La maggior parte delle vigne in Polonia sono piantate vicino ai muri delle case. Il muro protegge i cespugli dai venti freddi e allo stesso tempo può essere un supporto per i germogli. Per fare ciò, fissare al muro delle doghe orizzontali o una griglia con una dimensione della maglia di 40X40 cm, o stendere fili orizzontali sul muro. I cespugli dovrebbero essere piantati a distanza 30 cm dal muro, dando spazi tra di loro 1 m.

La vite viene coltivata all'aperto in alcune piantagioni del paese. In questo caso è necessaria un'impalcatura per sganciare i pattini. Per il ponteggio sono necessari pali o pali lunghi 1,5 m. I pali vengono martellati in fila ogni 10-12 m. Il primo filo dà 30 cm dal suolo, e poi cosa 40 cm l'uno dall'altro. I migliori sono i fili zincati con un diametro di 2-3 mm. La distanza tra le file dovrebbe essere 3 m, di fila 1,5-2,0 m.

In primavera, pota le viti piantate, lasciando solo loro 2 maglie dal suolo sul tiro più forte. Rimuoviamo i germogli rimanenti. Durante l'estate, fissiamo i germogli emergenti a un palo o un'impalcatura. Nel secondo anno, il taglio è identico al primo anno. Nel terzo anno, lo stoppino è abbastanza forte, che può essere tagliato in primavera per dare agli arbusti la forma appropriata.