Categorie
Alberi

Formatura e taglio delle prugne

Formatura e taglio delle prugne.

Nei frutteti di prugne commerciali puoi condurre fuori 3 forme di corone; quasi naturale, una linea libera e ovale, posta su un tronco alto un metro, che permette di scrollarsi di dosso meccanicamente le prugne. La formazione di corone di corsie quasi naturali o libere è simile alla coltivazione di meli e peri.

Lince. Corona di prugne naturali.

Le corone quasi naturali sono facili da ottenere potando leggermente e piegando alcuni germogli. La formazione di corone a linea libera richiede tre volte più lavoro, perché quasi tutti i germogli su un albero giovane devono essere piegati e legati con delle corde agli spilli. La forma lineare consente di ridurre la distanza tra le file a 4,0-4,5 m, piantando più alberi per ettaro e aumentando la resa di frutta per ettaro. L'accesso agli alberi è più facile, il che aumenta l'efficienza del taglio e della raccolta dei frutti.

Mantenere le prugne in una forma quasi naturale

I giovani susini generalmente crescono vigorosamente e tendono a formare un conduttore che facilita la formazione della corona. I germogli piantati in un frutteto tendono ad essere sia abbondantemente ramificati che senza ramificazioni. Potiamo il primo di loro dal basso, ad un'altezza di circa mezzo metro, lasciando 3-5 germogli sopra con ampi angoli di biforcazione, da cui si formeranno i rami. Questi tiri devono essere accorciati di 1/3 o 2/3, in modo che dopo il taglio abbiano ca. 40 cm. Taglia la guida a ca. 50 cm sopra l'ultimo ramo. Gli esemplari non ramificati vanno accorciati ad un'altezza di 70-80 cm da terra e attendere fino all'anno successivo per la formazione della chioma (Lince.).

Lince. Potatura delle gemme di potatura nel primo anno dopo la semina in frutteto: a - oculante ramificato; b - non ramificato.

Come per la formazione di meli e peri, è molto consigliabile mettere i morsetti sulla guida in maggio o giugno per correggere gli angoli delle biforcazioni. Angoli di biforcazione acuti si verificano in molte varietà di prugne del gruppo Węgierek.

Nel secondo e terzo anno dopo che il frutteto è stato piantato, cerchiamo di produrre una guida e il numero di rami incastonati in esso 7 fare 10. I rami dovrebbero formare ampi angoli di biforcazioni. Se i rami di un albero giovane formano angoli acuti, poi vanno allargati piegando i tralci e legandoli con delle corde al tronco (Lince.).

Lince.. Nel secondo anno dopo aver piantato le prugne, la procedura di modellatura più importante è piegare i germogli.

Lince. Alleggerisci i susini di diversi anni rimuovendo alcuni ramoscelli dal centro della corona.

Negli alberi di prugne, non tutti i germogli saranno piegati, perché alcuni sono spessi e rigidi (questi sono tagliati uniformemente vicino alla guida).

Quando si formano le corone degli alberi di prugne della serra, è necessario prestare particolare attenzione alla crescita della guida nei primi due anni dopo aver piantato gli alberi. In queste varietà, la guida si alza a volte in altezza 1,5 me quindi deve essere accorciato di 2/3 in modo che si formino dei rami su di esso. Se la guida non è accorciata, le corone sono troppo lente, e allo stesso tempo alto.

Dopo che la formazione dei susini fruttiferi è terminata, potare moderatamente i rami che attraversano la luce, sdraiati uno sopra l'altro, malato o morto. Alberi più vecchi, cioè invecchiato per anni 10 fare 20 a volte richiedono un taglio più forte. Prima di tutto, diventa necessario in questo momento regolare l'altezza degli alberi. L'altezza degli alberi non deve superare 3 m misurato dal suolo. Gli alberi più alti devono accorciare le cime ed è meglio fare questo cerchio presto 10 anno di vita degli alberi, per evitare un taglio molto duro in seguito, che crea il rischio di sviluppare malattie della corteccia e del legno (Lince.).

Lince. Accorciare la cima di un susino troppo alto.

Varietà di prugne soggette a fruttificazione abbondante e alternata (per esempio, l'ungherese Wangenheim) richiedono un taglio abbastanza dettagliato in questo momento, che migliora la regolarità della fruttificazione e la qualità del frutto. Per queste varietà si consiglia di diradare piccoli rami fruttiferi, germogli particolarmente sottili, filamentoso, su cui il frutto è il più piccolo (Lince.).

Lince. Ogni anno tagliamo molti piccoli germogli sugli alberi della varietà ungherese Wangenheim.