Categorie
Alberi

Requisiti ambientali degli alberi

Requisiti ambientali degli alberi

Nelle città troviamo diverse specie e varietà botaniche di alberi, provenienti da ambienti diversi, diversi per fattori climatici, suolo e biotico. I requisiti ecologici di queste piante e le loro proprietà sono quindi significativamente differenti. Inoltre, vengono piantati ibridi e cultivar, che a loro volta possono anche differire per requisiti e proprietà dalla specie di partenza.

Considerando l'idoneità di un albero per determinate condizioni ecologiche, i suoi requisiti e le sue proprietà dovrebbero essere considerati in modo completo. A volte solo una proprietà può rendere inadatta una specie. Ad esempio, olmi, a causa dei requisiti di scarsa illuminazione, caldo, umidità dell'aria e del suolo, fertilità del terreno, la loro capacità di far crescere le radici del suolo compattato e la resistenza all'inquinamento atmosferico potrebbe essere la componente fondamentale del verde delle nostre città (come una volta), tuttavia, la diffusa presenza del cosiddetto. Malattia olandese, che distrugge completamente gli olmi, ha fatto, che l'utilità di questi alberi era scesa quasi a zero.

I singoli fattori ambientali possono anche sostituirsi e completarsi a vicenda. Sul tavolo 2 vengono forniti i requisiti e le proprietà biologiche delle specie arboree più importanti. Queste informazioni sono necessarie per eseguire trattamenti di bellezza di base. A causa delle cattive condizioni ecologiche della città, la tabella contiene i requisiti minimi. Di seguito vengono forniti commenti complementari sui fattori e sulle proprietà elencati nella tabella.

Leggero. Tra le piante legnose si distinguono specie del cosiddetto. cuscinetto ombra, con requisiti di scarsa illuminazione, e specie che richiedono luce. Gli alberi ombra hanno corone con fogliame denso e sono utili per coprire aree ombreggiate, ecc.. Alberi affamati di luce, ad esempio i larici, pioppo, alberi di pino, betulle, olchy, si distinguono per corone con fogliame trasparente, le foglie sono distribuite principalmente sulle parti esterne della chioma. Anche solo l'ombreggiatura laterale di tali corone le distorce e accelera la morte dei rami.

Temperatura. I requisiti termici sono in gran parte legati ai requisiti di luce. Tuttavia, la tabella considera principalmente la resistenza alle basse temperature. La valutazione riguarda principalmente il comportamento nelle cosiddette conche di gelo e la resistenza alle gelate primaverili, particolarmente pericoloso per le specie che iniziano presto la loro vegetazione.

Umidità dell'aria. L'insufficiente umidità dell'aria nell'ambiente urbano è uno dei fattori importanti che limitano la coltivazione di piante legnose nelle città. Alberi con bassi requisiti in termini di umidità dell'aria, come per esempio. Acer negundo, alcune specie del genere Populus, Robinia, resistono molto meglio alle condizioni urbane. Alberi del clima oceanico, per esempio.. abete o faggio, impongono esigenze più elevate rispetto agli alberi di un clima continentale (pino, betulla). Alberi che mostrano una forte traspirazione della cuticola, per esempio.. Abies alba, UN. grandis, Pseudotsuga taxifolia, non sono in grado di limitare la loro traspirazione chiudendo i loro stomi. Pertanto, queste specie hanno elevate esigenze di umidità dell'aria. Ad esempio, la bassa umidità dell'aria è un fattore limitante per la presenza di pini in città e in pianura, nonostante il fatto che questa specie sia relativamente insensibile agli inquinanti atmosferici. L'elevata umidità dell'aria e del suolo ai margini superiori della foresta, nelle foreste di rami naturali, compensa alcune condizioni ecologiche sfavorevoli, per esempio.. carenza di calore.

Purezza dell'aria. Esiste un'ampia variazione nella sensibilità all'inquinamento atmosferico tra gli alberi. In condizioni urbane, sono gli inquinanti atmosferici più comuni, il cosiddetto sfondo, includiamo gli ossidi di zolfo, ossido d'azoto, idrocarburi e composti di piombo (gli ultimi due provengono principalmente da motori a combustione interna). anche, a seconda del tipo di impianti industriali in una data città o quartiere, sono presenti anche numerosi altri inquinanti fitotossici. La sensibilità degli alberi dipende anche dalla salute generale dell'albero. È molto possibile, che nelle aree industriali, la maggiore sopravvivenza del pino nero rispetto al pino silvestre è dovuta a questo, che il primo è meno spesso infettato da malattie e parassiti. Inoltre, viene potenziata l'azione dei singoli inquinanti, quando è combinato con la contemporanea presenza di altri fattori dannosi. La sensibilità delle piante all'inquinamento atmosferico è un fenomeno relativo, dipende dal tipo di inquinamento, sulla concentrazione dei principi attivi, il periodo di sviluppo dell'impianto e altre condizioni ambientali. È essenziale, che condizioni ambientali peggiori aumentano la sensibilità delle piante, e buono - si riducono.

Tipo di terreno. Qui prendiamo principalmente in considerazione i requisiti relativi alla struttura e alla composizione meccanica del suolo. Il suolo della città è spesso un substrato che differisce per proprietà fisiche e chimiche dai suoli naturali. Al posto del suolo, spesso puoi anche trovare macerie e macerie nelle città. Questi sono i cosiddetti distrutti del suolo. Nel centro di Varsavia, la maggior parte delle piante legnose cresce su tali formazioni antropiche. La loro reazione è fortemente alcalina (pH 8), e il pH ottimale per la maggior parte degli alberi varia da 5,5 a 7. La composizione meccanica del suolo influenza anche altre proprietà dell'albero, per esempio.. la capacità di radicarsi, e lo sviluppo della micorriza necessaria per alcune specie.

Umidità del suolo. L'insufficiente umidità del suolo urbano è un fenomeno comune. Ciò è dovuto principalmente al drenaggio superficiale dell'acqua piovana. In condizioni urbane, gli alberi spesso richiedono che l'acqua venga reintegrata con l'irrigazione. Molti alberi non sono adatti alle città a causa dei requisiti di umidità troppo elevati (per esempio.. la maggior parte delle specie di abete rosso, limby). In terreno arioso, a causa della condensazione del vapore acqueo dall'aria atmosferica, l'umidità aumenta leggermente. Quantità d'acqua, quale terreno ottiene in questo modo, può essere significativo, in quanto si tratta di ca. 50 mm all'anno. Quest'acqua si ottiene in estate, così durante il periodo di maggiore scarsità d'acqua nel suolo. purtroppo, questo processo in condizioni urbane è fortemente limitato.

Il contenuto di minerali. La conoscenza delle esigenze degli alberi in termini di abbondanza di suolo è particolarmente importante per i dipendenti delle aree verdi per la necessità di integrazione costante nei parchi e nelle aree verdi dei minerali rimossi con la pacciamatura. Va detto, che la maggior parte di questi ingredienti si trova nelle foglie.

Contenuto d'aria nel suolo. Questo fattore è solitamente sottovalutato, comunque importante, e in condizioni urbane è molto sfavorevole. Come risultato del rafforzamento della pavimentazione (piatti, asfalto) calpestare, Posizione, zadarniania, le possibilità di aerazione del suolo sono limitate. I gas si accumulano in concentrazioni dannose per le radici. Ad esempio, la CO2 si accumula, che già in concentrazione 10% è dannoso, e ad una concentrazione del 30-50% è altamente tossico per le radici. In determinate condizioni, anche il metano può accumularsi, ad esempio a causa di perdite nella rete del gas o processi putridi anaerobici (con l'accesso all'ossigeno, il metano viene decomposto dai batteri in CO2 e H2O dall'attività dei batteri). L'idrogeno solforato e l'ammoniaca vengono prodotti anche durante i processi putrefattivi anaerobici. L'ammoniaca può anche essere rilasciata come risultato della fertilizzazione azotata sotto forma di urea e ammonio, appena nelle condizioni esistenti sotto le superfici rinforzate impermeabili. Le radici delle piante emettono principalmente acido carbonico, e in caso di carenza di ossigeno - altri acidi tossici come: formico, ossalico, acetico. Pertanto, la digeribilità di molti nutrienti diminuisce in presenza di carenza di ossigeno, per esempio il calcio, manganese, ferro, che è direttamente causato da un cambiamento nel pH del suolo. Per uno sviluppo normale, le radici degli alberi necessitano di un contenuto di ossigeno maggiore nell'aria del suolo; dovrebbe essere ca. 10%.

tavolo. Requisiti di habitat e proprietà biologiche di alcune specie arboree.