Categorie
Alberi

Formatura e taglio delle pesche

Formatura e taglio delle pesche.

Le pesche, come le albicocche, sono soggette a congelamento nel nostro clima. Per questo motivo, la forma cespugliosa sembra essere la forma migliore per loro, dove il tronco si divide in arti vicini al suolo (Lince.).

Lince. Forma naturale della corona di pesca.

Gli alberi nei giardini e nelle piccole piantagioni possono quindi essere almeno parzialmente protetti dal gelo formando un cumulo di terra attorno all'albero., che copre la parte più bassa della corona. Questa parte può essere facilmente ricoperta di paglia, stoppia o altro materiale isolante. Se si verifica un inverno freddo, solo i rami che sporgono sopra il tumulo si congelano, mentre le radici degli arti sopravvivono. Dopo aver tagliato i rami congelati, puoi ricoronare i germogli, che scoppiano facilmente e crescono molto rapidamente.

Immagine. La corona di un cespuglio di pesco al riparo dal gelo con un tumulo di terra.

Una caratteristica distintiva delle pesche è la formazione di boccioli di fiori sulle giovani annuali. Sugli alberi non tagliati, tali germogli crescono principalmente attorno alla circonferenza della corona. Man mano che gli alberi invecchiano, la zona fruttifera si sposta sempre più dal centro della chioma alla sua periferia, dove crescono la maggior parte dei giovani germogli.

Nei paesi che coltivano pesche in frutteti commerciali, vengono utilizzati metodi speciali di formazione e taglio delle pesche per ottenere una fruttificazione uniforme in tutto il volume della chioma. Le pesche vengono solitamente trasportate sotto forma di un bollitore con cinque rami o sotto forma di una palmetta con tre paia di rami.. I rami vengono tagliati ogni anno usando il metodo di ringiovanimento, ma rimangono solo pochi germogli annuali, rimuovendo completamente i germogli di due anni o più vecchi.

Immagine. Pesche sotto forma di calderone in un frutteto commerciale in Ungheria: a - prima del taglio; b – dopo il taglio.

I metodi di modellatura e taglio utilizzati nell'Europa meridionale sono di scarsa utilità per le nostre condizioni di coltivazione delle pesche. Non vale la pena introdurre forme artificiali di corone, perché la durata della vita degli alberi è breve. Un taglio molto intenso usato altrove, presenta un rischio di infezione degli alberi da malattie della corteccia e del legno. La formazione delle corone e il loro successivo taglio deve essere semplificata per necessità.

Gli alberi annuali piantati devono essere potati in primavera, per facilitare la loro adozione. Le pesche non tollerano bene il trapianto e quindi la potatura nel primo anno dopo la semina deve essere vigorosa. Eseguiamo il taglio in primavera un po 'più tardi rispetto al taglio di altre specie di alberi. È meglio farlo alla fine di aprile, quando inizia lo sviluppo delle gemme e si possono già riconoscere i germogli danneggiati dal gelo. La formazione di una corona cespugliosa richiede solo due anni. Nel primo anno lasciamo la guida e 4 tiri laterali distribuiti simmetricamente, il più basso dei quali dovrebbe trovarsi a diversi centimetri dal suolo. I germogli sul lato sinistro sono tagliati molto corti, tomaia per 2-3 maglie, e il fondo per 4-6 punti. I germogli selezionati per i rami devono essere distanziati di ca. 20 cm di distanza (Lince.).

Figura a sinistra. Potare fortemente la pesca dopo la semina, lasciando la guida e quattro germogli molto accorciati.

Figura a destra. Potatura della pesca nel secondo anno dopo la semina.

I germogli rimanenti dovrebbero essere tagliati vicino al conduttore, e accorciare il conduttore stesso ad un'altezza di 70-80 cm da terra.

Nel secondo anno dopo aver piantato gli alberi, lasciamo altri due o tre germogli laterali a distanza sulla guida 60 cm dal piano inferiore. Sopra questi germogli, la guida può essere rimossa. Lasciato l'anno precedente 4 i ramoscelli inferiori possono essere tagliati a distanza 80 cm dal tronco, per diffondersi.