Categorie
Alberi

Siti di potatura e frattura degli alberi

Macchie di taglio

Circostanze, in cui è necessario eseguire un taglio e la tecnica e il metodo per formare il piano di taglio sono già stati discussi. Ogni taglio provoca una ferita e deve essere considerato un male necessario. È noto per esperienza, che nei punti di taglio o frattura si verifica molto spesso la decomposizione più pericolosa e in rapida progressione del legno. La possibilità di infezioni fungine abbastanza facili e la rapida decomposizione del legno in questi luoghi è determinata dall'esposizione dei tessuti tagliati a fattori ambientali e dal loro facile assorbimento d'acqua.. La posizione di alcuni siti di taglio facilita l'ingresso diretto dell'acqua piovana o dell'acqua che scorre lungo la superficie della corteccia. Taglio di aree in alberi con legno morbido e assorbente, come per esempio. pioppo, salici, alberi di tiglio, alberi di castagno, cloni, sono molto facilmente infettabili e decomposti. Pertanto, il taglio di grandi rami di questi alberi dovrebbe essere estremamente limitato, e le ferite risultanti devono essere accuratamente disinfettate e protette dall'umidità. Se rami o rami che sono decomposti o chiaramente infestati da funghi vengono tagliati, le ferite risultanti devono essere curate utilizzando i metodi discussi nella sezione sul trattamento dei difetti del legno.

Fratture

Il danno da frattura è molto comune e pericoloso tra gli alberi. Le cause delle fratture dei rami, e spesso i rami grandi sono molto diversi, e si affidano all'azione di grandi forze, a cui l'albero non può resistere. Il motivo più comune per rompere i rami, i rami e persino gli alberi che si ribaltano con lo sradicamento sono forti, venti di uragano. Gli alberi alti sono i più facili da soffrire, leggermente ramificato in basso, alberi singoli dopo aver rimosso vari frangivento, ecc.. Gli alberi decidui decidui, sempreverdi e di conifere sono più vulnerabili ai danni causati dai forti venti.

Una causa comune di fratture è la ciliegina sui rami, formata a seguito di piogge gelide. Lo strato di ghiaccio formato sull'albero può causare la rottura completa dei rami della corona. Effetti simili sono causati dal sovraccarico dei rami con manto nevoso. Il danno causato da questi fattori è ancora maggiore, se la neve bagnata cade si congela su un albero frondoso o di conifere.

La frattura si verifica più spesso nell'area indebolita, quindi per lo più lì, dove il legno è già decaduto. La forma della frattura può variare. Le ferite più piccole sono causate da semplici fratture (disegno).

Disegno. Frattura semplice e metodo di taglio dopo la frattura; numerosi giovani germogli, che è cresciuto da gemme agitate consente alla ferita di guarire.

In tal caso, tagliare il ramo sotto la frattura con un taglio obliquo (fornisce una migliore guarigione e meno umidità). Un ramo spezzato può essere ricostruito da forti germogli che crescono con una guida adeguata. Alcuni di loro dovrebbero essere rimossi dopo pochi anni. Se la frattura è molto vicina alla radice, quindi il resto del ramo spezzato dovrebbe essere rimosso alla radice.

Le fratture che provocano la scissione della parte inferiore del ramo sono molto più pericolose, spesso arriva fino alla radice. Le ferite sono quindi molto più grandi. I rami sottili con tali fratture dovrebbero essere tagliati sotto la frattura e divisi o alla radice. Un arto spezzato e diviso può essere lasciato su rami di alberi più grandi e spessi con una maggiore capacità di guarigione delle ferite (disegno), effettuando opportuni tagli e livellando e levigando il piano di fissione.

Disegno. Frattura con spaccatura e metodo di taglio dopo la frattura.

La parte dell'arto rotto che viene lasciata è una buona base strutturale per la ricrescita dei germogli e la formazione dei rami. In corone sufficientemente dense, tuttavia, può essere più opportuno rimuovere un tale ramo spezzato alla sua base.