Categorie
Alberi

INVENTARIO DEGLI ALBERI E REGISTRAZIONE DEI TRATTAMENTI DI CURA EFFETTUATI

INVENTARIO DEGLI ALBERI E REGISTRAZIONE DEI TRATTAMENTI DI CURA EFFETTUATI

I registri di inventario relativi agli alberi sono spesso tenuti nei libri di inventario. Di norma, tali libri contengono solo dati sulle specie e forse le caratteristiche dendrometriche più importanti. Non è sufficiente per la coltivazione razionale degli alberi.

File della carta. Meglio dei libri è un file su schede IS perforate con un alfabeto. Le seguenti informazioni sono inserite sulla carta:

1) genere, la zona, alloggio, sezione, strada, numero dell'albero;

2) condizioni ecologiche: copertura del suolo, sottopelo, corone in cortocircuito, proprietà del suolo, acqua (umidità del suolo e dell'aria), aria (grado di inquinamento);

3) l'anno in cui l'albero è stato piantato, la sua età, dati dendrometrici (altezza, diametro del seno, diametro di proiezione della corona);

4) condizione di salute: danni meccanici e biotici e trattamenti utilizzati.

I dati relativi alle informazioni menzionate vengono inseriti nei campi della scheda, e alcuni di essi sono codificati tagliando una striscia dal bordo della scheda al foro di perforazione appropriato. Queste aperture sono contrassegnate da lettere o numeri e hanno lo scopo di codificare le informazioni elencate nelle singole caselle. Le carte sono conservate in scatole standardizzate. Regole per la compilazione delle caselle e la codifica dei dati. Il nome esatto dell'albero (specie e varietà) è indicato sotto la voce "specie". È codificato secondo necessità nella linea di perforazione superiore. Le aperture da G-1 a M-Z sono destinate a specie decidue disposte alfabeticamente secondo le esigenze di una data struttura (famiglie, tipi, specie). Le specie di conifere sono codificate nella linea di perforazione destra nei fori da P-1 a P-16.

Per codificare la tua posizione (descritti nelle apposite caselle) i fori da D-1 a D-16 sono previsti nella linea di perforazione inferiore. Se necessario, una divisione delle informazioni diversa da quella prevista nei riquadri (per esempio.. definire il quartiere della città) le regolazioni devono essere effettuate al livello appropriato di posizione nei fori di cui sopra. Tuttavia, in altre strutture (per esempio.. città, quartieri) si consiglia, numerare le unità appropriate di divisione spaziale che si spostano da nord a sud e da est a ovest. La colonna "N °" corrisponde alla numerazione sulla planimetria del sito, con l'aiuto di cui viene utilizzato un piano per trovare un albero nel campo. Per motivi pratici, è opportuno evitare numeri a quattro cifre o più. Pertanto, negli oggetti con stand di diverse migliaia di persone, gli alberi dovrebbero essere numerati su base continuativa in singole unità di divisione spaziale (regioni, sezioni, distretti ecc.), e sono numerati in modo simile alle divisioni spaziali - da nord-est a sud-ovest. Questo rende molto più facile trovare alberi nel campo.

Le condizioni ecologiche sono codificate nella linea di perforazione sinistra. Fori I-L, E-H- e A-O in questa linea di perforazione sono una riserva.

I fori E sono destinati alla copertura, F, G, H, che codificano le seguenti caratteristiche del substrato:

- terreno esposto o sottobosco (H);

- manto erboso sciolto, compatto o prato (G);

- superfici permeabili (uso, terreno calpestato) (F);

- superfici impermeabili (piatti, calcestruzzo, asfalto) (E).

Il fattore più oneroso è codificato. Alle-
si inserisce la voce nel campo "copertura" 1/2 asfalto, 1/2 prato; significa, che l'albero cresce su un vicolo ricoperto di asfalto, quindi l'asfalto è codificato (foro E). Il sottobosco di arbusti e alberi giovani è un prezioso indicatore delle condizioni dell'aria, umidità del suolo e nutrienti e un indicatore delle condizioni microclimatiche sotto l'albero. È distinto e inserito in questa colonna: nessun rivestimento, piante erbacee, singoli arbusti o alberi. Questi dati non sono codificati.

Le informazioni sulla disposizione degli alberi sono inserite nella casella "cortocircuito corona" e codificate nella linea di perforazione sinistra nei fori contrassegnati con D, C, B, UN. Si distinguono i seguenti tipi di cortocircuito:

- albero autoportante (D);

- un cortocircuito- o bilaterale (C);

- cortocircuito su quattro lati (UN).

Ci sono simboli ad albero nella rubrica (colica) contrassegnato da trattini, da quale parte del mondo si verifica il cortocircuito, il nord è in alto. In casi giustificati, è possibile distinguere un cortocircuito verticale, cioè. la chioma degli alberi vicini riempie lo spazio, e la posizione sociologica degli alberi, distinguendo solo alberi dominanti (dominante) e composto.

Se possibile, il tipo di suolo dovrebbe essere indicato sotto il titolo "suolo". Quando si tratta di alberi che crescono nelle strade, spesso ci limitiamo all'affermazione, sia che si tratti di terreno naturale, macerie o discarica. Il terreno fertile è codificato, naturale nei fori V-Z, naturalmente poveri (sabbie) nei fori R-U, macerie, scarico nei fori M-Q.