Categorie
Piante decorative

Aster cinese

ASTER CINESE

Aster cinese (Callistephus chinensis), Come suggerisce il nome, proviene dalla Cina ed è uno dei fiori estivi e autunnali più apprezzati. Lo stelo è in posizione verticale, non ramificati, foglie contorte larghe-ovali o triangolari, jajowate, grossolanamente seghettato, ristretto in un picciolo, grandi cesti di fiori, seduti singolarmente su lunghi steli, fiori marginali in un cesto – linguale, multicolore; tubolare interno – giallo. Vengono coltivate molte varietà, entrambi differiscono in altezza, il colore e la struttura del cesto, e il tempo della fioritura.

Le varietà sono suddivise in base al periodo di fioritura in: fioritura precoce da metà luglio, medio – da metà agosto e fioritura tardiva da metà settembre. Gli astri possono raggiungere diverse altezze ed è per questo che li dividiamo in: nano 20-30 cm, media altezza 40-50 cm e alto, sopra 50 cm. I fiori possono essere a struttura singola o completa. Negli astri singoli, il centro del cesto è pieno di fiori gialli tubolari; è circondato da uno o due vortici di fiori ligulati colorati. Negli astri a tutti gli effetti, quasi l'intero cesto è pieno di fiori colorati ligulati. In questo gruppo di astri distinguiamo anche tali tipi, Come: astri di peonia, ago e crisantemo.

L'uso degli astri è versatile, adatto per aiuole e sconti, e medio alto e alto – per un fiore reciso. Le piante richiedono una posizione soleggiata, terreno fertile, moderatamente umido, in buona cultura e senza malattie, perché sono particolarmente suscettibili alle malattie – cancrena del collo e del fusto della radice – difficile da combattere.

I semi vengono seminati a fine marzo per l'ispezione o ad aprile per il letto di semina. Una volta che le piantine hanno formato il primo paio di foglie, poi vengono trapuntate in ispezione con passo 4X6 cm. Per evitare la trapuntatura delle piante, ti consigliamo di seminarli raramente. Gli astri odiano il letame fresco, se necessario, usiamo il compost in quantità 3-5 kg pollici 1 m2. Le piante vengono piantate in modo permanente a metà maggio, e anche dopo (può tollerare il trapianto anche con boccioli di fiori). Le varietà alte sono piantate con una spaziatura di 40X30, media altezza – 30X20, e quelli nani – 20X15 cm.